#viniacasamia

Una casa con la porta aperta e ottimo vino. Da questa semplice ricetta nasce #viniacasamia, il modo più informale, per chi è appassionato di vino, di incontrare un produttore e ascoltare la sua storia.

Marco Ghezzi da più di 20 anni lavora nell’editoria. Dalla sua casa di Milano è facile capirlo. Una gigantesca libreria occupa un’intera parete, dal pavimento fino al soffitto. I libri tuttavia, da qualche anno sembra abbiamo perso la priorità. Lasciando spazio alle bottiglie, mai scaffalate ma sempre aperte e lette in compagnia.

“Nel vino e nei vignaioli ho riscoperto per certi aspetti le stesse motivazioni e difficoltà tipiche di chi fa libri in maniera indipendente: la ricerca della qualità, la volontà di investire sul medio lungo periodo, le difficoltà di accesso al mercato legate alla distribuzione. Insomma, oltre all’indubbio piacere del bere vino, sono stato affascinato anche dalle similitudini tra il mio lavoro e quello del vignaiolo. Entrambi alle prese con i mulini a vento…” In pratica #viniacasamia non è nient’altro che una degustazione di vino in casa. A casa di Marco. Il vignaiolo porta le bottiglie, qualcun altro porta salame, formaggio, pane fatto con lievito madre e poi la trama vien da sé. Nessuno guida la degustazione, o meglio, c’è un momento in cui si ascolta il produttore, ma poi l’interazione è spontanea. Ognuno custodisce il proprio calice e lo può sciacquare autonomamente nel lavandino della cucina. Il vignaiolo è un ospite come gli altri e le conversazioni si incrociano, rimbalzano, si sommano. #viniacasamia rappresenta anche un nuovo modo per la cantina di comunicarsi. Basta che l’istituzionalità rimanga fuori casa. “Se anche il vignaiolo diventa “uno di noi” allora è anche più facile che riceva degli ordini nei giorni successivi”. Lo zoccolo degli aficionados a #viniacasamia supera il centinaio di persone e a ogni appuntamento ce ne sono sempre almeno 40/50. Dallo scorso dicembre Marco è riuscito a esportare il suo evento anche a Londra, a casa di un amico. Il primo #viniacasamia in terra d’albione ha fatto il pienone, grazie anche agli splendidi vini di Marilena Barbera.
Se siete interessati a partecipare a #viniacasamia scrivete a marcog@gmail.com e iscrivetevi alla newsletter dal sito www.viniacasamia.it
Credits foto: viniacasamia